page-header-default_albero_azzurro_19_09_15

Il mio approccio nasce proprio dalla teoria di Carl Rogers, importante psicologo americano, le cui idee erano basate sulla necessità e la capacità dell’uomo di vivere, crescere e realizzarsi.
Secondo Rogers, il risultato del consulente può essere ottenuto solo attraverso tre principi:
– un impegno autentico e sincero nella relazione con il cliente
– un’assenza totale di giudizio ed un rispetto assoluto verso la persona
– una comprensione aperta che miri a capire veramente l’altro
Questo è un approccio trasversale che utilizzo in ogni momento della mia attività. Durante gli incontri di orientamento, nei colloqui di selezione e nelle giornate di formazione d’aula.
Dentro ognuno di noi c’è un filo diretto che lega esperienze passate, presenti e future.
La storia di ogni persona va rispettata, nell’intento di trovare il percorso migliore nel caso di un intervento di orientamento. Durante l’attività di selezione, per capire se le competenze possedute rendono coerente la persona con la posizione ricercata. Allo stesso modo in ambito formazione, per sviluppare comportamenti positivi efficaci dei partecipanti alle aule.